Come superare i disturbi del sonno con il Feldenkrais

Come mai l’insonnia affligge sempre più la nostra vita? Come è possibile risolverla in modo naturale? Superare i disturbi del sonno con il Feldenkrais è possibile perché possiamo usare i nostri movimenti e il respiro per indurre il rilassamento e riposo.

Sarà capitato a tutti di non chiudere occhio durante la notte, di risvegliarsi in continuazione, di girarsi e rigirarsi inutilmente nel letto alla ricerca di una posizione per addormentarsi. L’insonnia può essere occasionale oppure è diventata per te una costante nella vita. Può incidere gravemente sul tuo benessere e sulla salute.

Il sonno e la qualità del sonno sono fondamentali per il recupero delle proprietà funzionali del sistema nervoso e dell’intero organismo. Se ti capita di non dormire o di non dormire bene sai quanto sia difficile il giorno dopo sostenere il lavoro mentale in ufficio oppure lo studio, sai quanto le relazioni sociali sono messe alla prova. I disturbi del sonno sono una minaccia alla serenità interiore e alla salute.

Cosa c’è all’origine dei disturbi del sonno?

Uno stile di vita dai ritmi frenetici è sicuramente all’origine di situazioni di stress e agitazione e ha delle conseguenze sulla qualità del sonno. I disturbi del sonno sono sempre più diffusi e l’uso di farmaci sembra essere l’unico rimedio.
Vogliamo essere efficienti, pronti a rispondere a ogni sollecitazione e ci sembra scontato e normale avere un atteggiamento di continuo stato di allarme e tensione. Vogliamo essere così sul lavoro, ma anche in famiglia, nelle relazioni e nello studio. Siamo in continua competizione con il tempo a nostra disposizione; scadenze e impegni diventano sempre più pressanti e allo stesso tempo irrinunciabili.

Ti sarai trovato di fronte a situazioni del genere. Eventi stressanti fanno consumare molta energia.

Inoltre inducono modificazioni fisiologiche come l’aumento della tensione muscolare, della reattività nervosa, l’accelerazione del battito cardiaco e della pressione arteriosa.

Lo stress è un fenomeno fisiologico normale e anzi utile. Permette di reclutare energie e risorse per svolgere “compiti” particolarmente impegnativi. L’essere umano così come ogni organismo animale mette in atto in maniera pressoché automatica la reazione di attacco e/o fuga di fronte all’imprevisto e al pericolo.
Nella fase di stress, attraverso l’attivazione di quella parte del sistema nervoso autonomo detta Simpatico, si mobilizza tantissima energia per reagire nel modo migliore agli stimoli o al pericolo.

Queste situazioni di solito hanno una durata limitata nel tempo e passato il pericolo entra in funzione l’altra parte del sistema nervoso autonomo detta Parasimpatico. Passato lo stato di allarme il Parasimpatico induce un rilassamento generale e predispone l’organismo al recupero energetico.

Il nostro organismo deve riuscire a gestire con una certa normalità l’alternanza del ritmo Simpatico/Parasimpatico.

Un’alternanza che è fisiologica e che permette il recupero di energie per un successivo migliore impiego.

Una delle funzioni delle lezioni di Metodo Feldenkrais è proprio quella di farci rallentare, di calmare il sistema nervoso e aiutare l’organismo a ritrovare calma e capacità di autoregolazione.  Sono lezioni che attraverso movimenti mindful e la consapevolezza della respirazione inducono uno stato rilassato e governato dal Parasimpatico.

Superare i disturbi del sonno con il Feldenkrais è possibile quando si comprende l’importanza della funzione di recupero delle energie da parte dell’organismo, anche e soprattutto attraverso il riposo notturno.

L’argomento è vasto. Leggi anche questo secondo articolo.


Post Your Thoughts

Join event