Artrite: 3 suggerimenti per i dolori articolari.

dolori articolari e FeldenkraisL’artrite è caratterizzata da uno stato infiammatorio, spesso cronico, che provoca dolore e rigidità con limitazione della funzionalità e dei movimenti delle articolazioni interessate. E’ facile dare consigli e suggerimenti per i dolori articolari quando non si sa cosa si prova veramente. Io ne ho sofferto per moltissimi anni e vorrei invitarvi a praticare il Metodo Feldenkrais come ho fatto io. Vorrei darvi solo tre indicazioni per ritrovare la capacità di autoregolazione, fondamentale per un diverso approccio al dolore e ai momenti di crisi.

I dati sull’artrite sono allarmanti. “In Italia le malattie più diffuse sono: l’ipertensione (17,4%), l’artrosi/artrite (15,9%) e le malattie allergiche (10,7%). La percezione positiva sul proprio stato di salute è più elevata tra gli uomini che fra le donne con il 73,9% contro il 66,4%. E le donne appaiono più svantaggiate già dai 45 anni.”
I dati sono del 2016, qui puoi leggere l’articolo completo apparso su “La Stampa”.

Ma torno alla mia esperienza. Il Metodo Feldenkrais è un sistema molto sofisticato di educazione sensorio-motoria. Un modo particolare per imparare ad ascoltarsi e ritrovare la sensibilità e la forza per superare i momenti di crisi, compresa la malattia e il dolore. Può essere molto adatto alle persone con artrite, poiché è diverso da altre forme di esercizio. Mentre l’esercizio convenzionale, in generale, consiste nella ripetizione di movimenti adeguati a mantenere la flessibilità delle articolazioni e/o a rafforzare la muscolatura, il Feldenkrais ha un approccio molto diverso. Le lezioni del Metodo sono eseguite senza tensione, richiedono solo un minimo lavoro muscolare e tendono a ripristinare e ottimizzare la funzione dello scheletro in rapporto alla forza di gravità. Lo scheletro, grazie ad un sofisticato gioco di leve, costituisce il nostro valido sostegno senza dispendio di energia.

1 suggerimento: niente sforzo, non tirare e stretchare.

Nelle lezioni Feldenkrais ti viene chiesto di fare movimenti lenti e facili, appositamente progettati, che parlano al sistema nervoso. Risvegliano la capacità del cervello di cambiare in risposta agli stimoli dati (neuroplasticità) e vanno a migliore l’organizzazione scheletrica e neuromuscolare.

2 suggerimento: guarda a quello che funziona e non al tuo problema.

Siamo abitudinari e quando siamo in difficoltà tendiamo a dare le stesse risposte. In momenti di crisi o di dolore vediamo solo problemi e nessuna soluzione. Questa messa a fuoco ci separa da tutto il resto e anche dalla capacità di attingere alle nostre risorse più profonde e positive.

L’approccio del Metodo Feldenkrais ti può aiutare a trovare il modo di entrare in contatto con l’energia che può risollevarti. Impari a sottolineare la parte di te che funziona, che sta bene, che “è capace di”. Durante la lezione non ti viene chiesto di fare sforzi, non vai a muovere le parti che fanno male, ma ti viene suggerito di esplorare con movimenti semplici, di cercare sensazioni piacevoli come quella data da una respirazione piena oppure dal pavimento che ti accoglie e ti sostiene.

3 suggerimento: non ti giudicare.

Durante la lezione di Consapevolezza Attraverso il Movimento del Feldenkrais puoi immergerti nelle sensazioni legate alle parti di te che funzionano. Entri pian piano in una dimensione di comunicazione interiore e non ti giudichi ma semplicemente osservi, a cominciare da quello che va bene.

Molti studi sono stati condotti per dimostrare i benefici delle lezioni di Consapevolezza Attraverso il Movimento nelle persone che soffrono di artriti e artrosi. L’obiettivo è stato quello di investigare gli effetti delle lezioni sull’equilibrio, sulla funzione articolare e sul dolore. I partecipanti segnalano una maggiore facilità di movimento. Se vuoi approfondire leggi anche questo interessante articolo.

Il Metodo Feldenkrais può eliminare molti dei dolori e dei disagi che ci affliggono oggi, lo raccomando a pazienti il ​​cui movimento è stato limitato da una lesione o da un dolore cronico. Credo anche che il Metodo Feldenkrais possa aiutare le persone anziane a raggiungere una maggiore gamma di movimenti e flessibilità. Aiuta tutti. Aiuta a sentirsi a proprio agio nel proprio corpo. – Andrew Weil, MD

Contattami per prenotare la tua lezione gratuita in videochiamata. Potrai scegliere giorno e ora che ti è più congeniale. Iscriviti ai miei corsi per fare esperienza.


Post Your Thoughts

Join event